10 tool per Twitter utilizzati dagli esperti di Social Media

La gestione del proprio account Twitter può essere semplificata grazie all’utilizzo di strumenti e web application dedicate.
Per non perdersi nella scelta dei Twitter tool più adatti alle proprie esigenze, ecco 10 tra le applicazioni più utilizzate dagli esperti di Social Media, rigorosamente in ordine alfabetico!

Bit.ly è un servizio di accorciamento URL che consente, gratuitamente, di gestire più di un account Twitter e visualizzare le statistiche dei link condivisi. Grazie alle sue API è possibile integrare bit.ly in applicazioni come TweetdeckTwitterfeed e Seesmic.
Infine è anche possibile creare URL di accorciamento personalizzate per diffondere meglio il proprio brand, come on.mash.to di Mashable e tcrn.ch di TechCrunch.

Buffer consente di pianificare l’invio dei tweet per distribuirli durante l’arco della giornata ed evitare di inondare i propri follower con 20 tweet in un’ora. Il servizio di statistiche integrato è molto utile per capire quali siano le notizie più apprezzate e le fasce orarie migliori, in cui concentrare la propria attività.

CoTweet è una soluzione completa di gestione e analisi dei social media dedicata alle aziende di ogni dimensione che hanno la necessità di tracciare e analizzare le conversazioni sul loro brand.
La versione gratuita permette di gestire il proprio account Twitter, collaborare con utenti multipli, programmare i tweet, analizzare i click e tenere traccia dei risultati per 30 giorni. La versioneenterprise, che può essere integrata con Salesforce, offre una analisi completa e diversi livelli di gestione degli utenti.

HootSuite è uno dei più diffusi e completi tool di gestione del proprio account Twitter, che consente la pianificazione dei tweet, la lettura e la gestione dei propri stream, l’analisi dei click sui link pubblicati con l’accorciatore di URL integrato. La versione gratuita permette di gestire fino a 5 social account, tra cui Facebook, LinkedIn e Foursquare, mentre quella a pagamento offre la gestione di account illimitati, statistiche professionali, integrazione di Facebook Insight e Google Analytics.

Paper.li è una applicazione unica nel suo genere, grazie alla quale è possibile organizzare i tweet in un formato molto simile a quello di un giornale. L’applicazione è completamente gratuita e grazie all’intuitivo pannello di controllo è possibile gestire le fonti dei tweet selezionando gli account, le liste, le parole chiave da cui verranno estrapolate le “notizie”.
Il “giornale” viene pubblicato ogni giorno, ed è possibile programmare un tweet automatico, contenente le @Menzioni degli account coinvolti, che ne pubblicizza l’uscita.

SocialOomph è un’altra applicazione gratuita con alcune feature aggiuntive disponibili passando alla versione Professional. Registrando il proprio account Twitter è possibile pianificare i propri tweet, tracciare le keyword, accorciare le URL e controllare @Menzioni e Retweet.

TweetDeck è una applicazione che consente la gestione di uno o più account Twitter, Facebook, LinkedIn, Foursquare e altri. La piattaforma è stata recentemente acquisita da Twitter, che ha rimosso l’accorciatore integrato di URL, Deck.ly. TweetDeck inizialmente era disponibile solo in versione desktop (Mac, Windows e Linux), ma da qualche mese esistono anche l’app per Google Chrome e l’applicazione web, quest’ultima in fase beta.

Twitterfeed consente di condividere automaticamente su Twitter, Facebook e altri social network i contenuti di uno o più feed RSS. È possibile personalizzare i tweet con titolo, URL ed eventualmente inserire anche @Menzioni e Retweet. Nonostante sia un comodissimo strumento di automatizzazione dei tweet, bisogna fare molta attenzione alle fonti scelte per essere sicuri che pubblichino sempre contenuti di qualità.

Visibli è una applicazione gratuita che permette di creare una barra degli strumenti di condivisione personalizzata, che sarà visibile, per esempio, quando qualcuno clicca sugli external link del proprio blog, sui link condivisi su Twitter, ecc. La barra contiene il proprio brand, le icone sociali che rimandano direttamente ai propri profili e i pulsanti di condivisione.

Se vi siete mai chiesti se esiste un modo per tener traccia degli unfollowerWho.unfollowed.me è l’applicazione che fa al caso vostro. Iscrivendosi al servizio è possibile tener traccia di chi non ci segue più e eventualmente ricambiare l’unfollow.
Who.unfollowed.me è disponibile sia in versione Lite, gratuita con alcune restrizioni, che in versione Pro.

fonte giuseppelanzetta.com

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...