Wii U, l’innovativa console con tablet di Nintendo

Wii U, ma si legge Wii You. Nintendo ha presentato la sua nuova console da salotto, annunciandone l’arrivo nel 2012, in un periodo tra aprile e dicembre, quindi molto probabilmente nella seconda metà dell’anno. Si tratta di un prodotto che, ancora una volta, si differenzia dalle soluzioni di Microsoft e Sony.

Se con la Wii Nintendo aveva colpito con il motion control e deluso per una grafica spartana, la Wii U non solo raggiunge (o supera) Xbox 360 e PS3 quanto a qualità delle texture, chiudendo un gap imbarazzante, ma fa ben di più: grazie a un nuovo controller crea un’esperienza di gioco tutta nuova.

Nonostante sia compatibile con le periferiche della Wii, la nuova console è accompagnata da un nuovo sistema di controllo dotato di uno schermo da 6,2 pollici 16:9 touch, a cui non manca un D-pad, tasti A/B/X/Y, bottoni L/R e ZL/ZR, un accelerometro, il giroscopio, la vibrazione, la videocamera, un microfono, altoparlanto stereo, una striscia di sensori e un pennino.

Come avrete intuito questo dispositivo è più di un controller, si tratta di una soluzione a sé stante, una sorta di mini-tablet che avrà un ruolo decisivo nei videogiochi, consentendo non solo di giocare titoli interi sul proprio schermo oppure solo alcune specifiche parti, ma anche di essere usato  come schermo secondario. Stando alle prime informazioni, il controller deve stare nell’arco di alcuni metri, diciamo nella stessa stanza, per interagire con la console.

Al centro di questo prodotto non ci sono solo i giochi. Come ogni buona console da salotto si candida a diventare l’epicentro delle attività multimediali di casa vostra grazie all’integrazione di un browser e alla possibilità di vedere film, foto e ascoltare musica, usando il controller come un media player. Ci sarà anche l’online, ma non ci sono dettagli.

Per quanto riguarda l’hardware, il quadro non è completo. Nintendo ha rivelato diverse informazioni ma non tutti i dettagli che, da buoni appassionati, ci piacerebbe conoscere fin da subito. Al momento sappiamo che IBM si è occupata della realizzazione del processore multi-core (con processo produttivo a 45 nm SOI) dotato di embedded DRAM, mentre AMD ha curato la GPU, creando un chip specifico per la console.

Queste sono le informazioni ufficiali, ma ricordiamo che nelle scorse settimane si vociferava di un microprocessore basato su architettura Power 6 (nome in codice Fox) e di una GPU, Wolf, imperniata sul design Radeon HD 4000, un core grafico DirectX 10.

La Wii U ha dimensioni di 46 x 172 x 268 millimetri e non integra il Blu-Ray, bensì punta su un formato “proprietario” ad alta densità (si parla di 25 GB di capacità) che consta di un disco ottico da 12 centimetri. La console è in grado di leggere i giochi e i software creati per la Wii (di cui però non sarà fatto l’upscaling).

fonte tom’s hardware

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...