>C’era una volta MySpace…

>

C’era una volta MySpace…

Giunse ad iscrivere fino a 350.000.000 di persone nel mondo, ma aveva qualche serio difettuccio… Era molto molto lento nella navigazione ed era piuttosto difficile per la persona “comune” programmare graficamente la propria paginetta… Nel frattempo nasceva Facebook e quando gli utenti di MySpace ne venivano a conoscenza, si chiedevano: “Ma perché mai dovrei perdere tempo a farmi un profilo su Facebook re-inserendo tutti i miei dati e le mie foto quando utilizzo già MySpace?!…”

Anno dopo anno, Facebook, che non aveva i diffettucci di MySpace, arrivò ad iscrivere oltre 650.000.000 di utenti nel mondo, molti dei quali erano gli stessi in passato iscritti a MySpace, i quali, meglio tardi che mai, alla fine cambiarono bandiera…

Anche Facebook però lamentava dei “problemucci” che non erano poi così marginali… anzi, molto molto pesanti, che fecero in poco tempo il giro del mondo: mancanza assoluta di privacy, di controllo e addirittura di proprietà dei (propri!) dati personali digitali inseriti, impossibilità di eliminarsi in modo definitivo dal sito decretarono il lento ma inesorabile declino di un gigante prima amato dal popolo del web e poi odiato, che fece comunque la storia internet.
In parallelo alla fine di Facebook, nasceva SiteTalk che, in qualità di “follower” ebbe gioco facile nell’imporsi sul mercato grazie al passaparola dei suoi iscritti, ovviando alle mancanze dei suoi illustri predecessori, re-inventando il settore e addirittura condividendo con i suoi utenti i propri profitti.
Molti di questi, da ogni parte nel mondo, divennero addirittura milionari grazie a SiteTalk e vissero di rendita al pari dei fondatori stessi dell’azienda quando essa si quotò in Borsa, perché questi ultimi avevano deciso sin dall’inizio di assegnare gratuitamente agli utenti un quantitativo di opzioni sui futuri certificati azionari pari al 49% del capitale del Gruppo…

TO BE CONTINUED…

Morale: tutto nella vita evolve con il passare del tempo, internet e Social Networks compresi…
Google non fu il primo motore di ricerca, prima di lui dominarono la scena Altavista e Lycos, ma ora chi se li ricorda più?!…
Addio Facebook, non ci mancherai!…😀

[by Alex Canciani]


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...